Dopo tanti anni di presenza qui allo Sperti, sr Giulia Duina ha lasciato questo convitto tanto amato per un nuovo servizio a Brescia. Arrivata a Belluno nel 1996, da subito si è inserita nella nuova comunità  e ha instaurato un dialogo educativo..

Il 12 settembre è iniziato il nuovo anno scolastico. Già dalla sera prima abbiamo accolto le nostre ragazze; anche per le nuove l’ingresso è stato sereno. Qualche lacrima timida (o meno timida per alcune) è spuntata, ma poi quella capacità delle giovani..

La sera del 24 maggio abbiamo salutato le maturande. Abbiamo iniziato la nostra festa con la celebrazione dell’eucarestia in onore delle nostre sante fondatrici, Bartolomea Capitanio e Vincenza Gerosa.

“Tutti i popoli a casa nostra” è stato il tema del carnevale allo Sperti, e così è accaduto. La sera dell’ 8 febbraio il nostro convitto ha “ospitato” indiani dell’Asia e dell’America, antiche odalische e mummie redivive accompagnate da...

Nella serata del 21 dicembre, le ragazze del convitto hanno festeggiato in anticipo il santo Natale tra loro con le suore e le loro famiglie. Nell’omelia, semplice e puntuale, si è ricordato che Dio viene veramente incontro all'umanità.

Per inserire le ragazze ospiti del convitto Sperti e sensibilizzarle al cammino che i giovani di tutto il mondo hanno intrapreso verso il sinodo dei vescovi che li riguarda, e che si celebrerà nell’ottobre 2018, abbiamo ritenuto opportuno..

Come molti sanno, l’Istituto Sperti di Belluno ospita non solo studentesse della scuola secondaria di secondo grado, ma anche il semiconvitto dedicato ai bambini della scuola primaria e ai ragazzi della scuola secondaria di primo grado.

La serata del 26 ottobre è stata un po’ diversa dalle altre. Qui all’Istituto Sperti abbiamo ospitato la signora Chiara Zavarise, del centro diocesano missionario e una giovane coppia, per ascoltare alcune esperienze missionarie.

Iscrizione
Per procedere con l’iscrizione compilare i seguenti moduli.
Continua >
Progetto formativo
La comunità dell’Istituto “Sperti” nel servizio educativo si propone la crescita umana, cristiana e culturale delle giovani convittrici, in collaborazione e in accordo con la famiglia.
Continua >